AppuntamentiFormazioneLavoro

Riscoprire percorsi di vita SMART WALKING, quattro passi tra le opportunità. Una maratona podistica tra scienze, tecnologia, ingegneria e matematica

Nell’ambito del progetto FSE “L4 – Riprendiamoci il lavoro: Donne, Lavoro e Futuro” cod.:  1042-0002-1311-2018 Isfid Prisma con i suoi partner progettuali  organizza una smart walking per le vie del comune di San Bellino intitolata “4 Passi tra le opportunità- Science-Technology-Engineering- Maths”, in calendario domenica 13 ottobredalle ore 09:00 alle 13.00.
Si è svolta domenica 13 ottobre la maratona podistica “STEM in rosa”, momento di condivisione inserito all’interno del progetto Programma Operativo Regionale – Fondo Sociale Europeo 2014-2020.  Asse I Occupabilità, DGR n. 1311 del 10/09/2018 “L4 – RIPRENDIAMOCI IL LAVORO. DONNE LAVORO E FUTURO”, approvato con DDR 1198 del 11/12/2018. Progetto co-finanziato dal FSESmart Walking”, questo il titolo dell’iniziativa che ha visto la partecipazione di una cinquantina di persone: un evento tra le testimonianze di donne, di ragazze, persone che a un certo punto della loro vita hanno avuto la necessità o sentito il bisogno di cambiare qualcosa, svoltare pagina, riprendere daccapo. “Stem”, come Science, Technology, Engineering, Maths: quattro approcci attraverso i quali è stato raccontato il cambiamento e la capacità di rimettersi in gioco, parlando, condividendo esperienze, aspettative, stati d’animo, dubbi, progetti, sogni.
Una passeggiata tra le vie di San Bellino, comune partner del progetto presentato dalla Società di formazione Isfid Prisma società cooperativa, alla scoperta anche di personaggi che hanno fatto la storia, come, per esempio, Elena Lucrezia Cornaro (1646-1648), padovana e prima donna al mondo laureatasi, oppure Mattia Bortoloni, pittore sanbellinese del XVII secolo che decorò la villa palladiana Cornaro a Piombino Dese (PD) e realizzò la cupola ellittica più grande d’Europa che ancora oggi si può ammirare nel santuario di Vicoforte a Mondovì in provincia di Cuneo. Per la buona riuscita della mattinata, si sono attivati i volontari della protezione civile di San Bellino, ma anche gli alunni e le insegnanti della scuola primaria “G. Pascoli” del paese. “Nonostante la scuola sia piccola e con pochi alunni, i progetti e le attività intraprese sono molte e varie! Cerchiamo di offrire agli alunni opportunità che spaziano dall’ informatica, all’ arte, dallo sport alle gare matematiche, passando per la creazione di libri di fiabe, conciliando lo studio con il divertimento e avvalendosi del coinvolgimento di esperti disponibili e molto competenti” – Maestra Nara Fusco, insegnante di matematica, scienze, arte, educazione motoria e geografia.
Il progetto sta vendendo protagoniste 30 donne over 30, disoccupate e occupate, che, da gennaio 2018, stanno intraprendendo un percorso formativo e di aggiornamento, che ha l’obiettivo di reinserirle nel mondo del lavoro, oppure di accompagnarle in una scelta di autoimprenditorialità, grazie all’acquisizione delle competenze necessarie.
Sono soddisfatto che in paese ci siano iniziative diverse ma sempre finalizzate al coinvolgimento: attività per tutti, nessuno escluso! Sono importanti, perché caratterizzanti lo spirito di innovazione che il comune si pone come linea guida. ” – Aldo D’Achille, sindaco del comune di San Bellino.