ConsulenzaFinanziamenti

EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO PER L’IMPRENDITORIA FEMMINILE

Il bando prevede interventi per la promozione di nuove imprese a prevalente partecipazione femminile operanti nel territorio della Regione Veneto. 

TIPOLOGIE DI BENEFICIARI

  • imprese individuali di cui sono titolari donne residenti nel Veneto da almeno 2 anni;
  • società anche di tipo cooperativo i cui soci e organi di amministrazione sono costituiti per almeno 2/3 da donne residenti nel Veneto da almeno 2 anni e con capitale sociale per almeno il 51% per cento di proprietà di donne.

I requisiti di cui sopra devono:

  • sussistere in caso di nuove imprese, dalla loro costituzione
  • sussistere per imprese già esistenti, da almeno 6 mesi prima la data di apertura termini del bando
  • permanere per tre anni successivi all’erogazione del contributo, pena la revoca dello stesso

Ulteriori requisiti richiesti dal bando:

  • iscrizione presso la CCIAA al momento della presentazione della domanda (anche come impresa inattiva)
  • Codice Ateco primario e/o secondario come da all. B al bando (industria, artigianato, commercio e servizi)
  • unità operativa in cui si realizza l’intervento in Veneto
  • non essere in liquidazione o in procedure concorsuali
  • essere in regola con adempimenti previdenziali, assistenziali e assicurativi
  • massimo una domanda per impresa o per socio della stessa

INTERVENTI AMMISSIBILI

Sono ammissibili i progetti di supporto all’avvio, insediamento e sviluppo di nuove iniziative imprenditoriali e i progetti di rinnovo e ampliamento dell’attività esistente, con riferimento alle seguenti spese:

  • macchinari, impianti produttivi, hardware, attrezzature nuovi di fabbrica (compreso trasporto e installazione – esclusi cellulari, smartphone, tablet, ecc.)
  • arredi nuovi di fabbrica funzionali allo svolgimento dell’attività (nel limite max di 15.000€);
  • negozi mobili (mezzi per il commercio su aree pubbliche)
  • mezzi di trasporto ad uso interno o esterno, a esclusivo uso aziendale, con l’esclusione delle autovetture (nel limite max di 20.000€)
  • impianti tecnici di servizio (strettamente connessi al funzionamento agli impianti produttivi
  • programmi informatici (nel limite max di 10.000€)

Le spese devono essere sostenute e pagate tra il 01/01/2019 e il 09/12/2019.

CONTRIBUTO

Finanziamento del 30% a fondo perduto:

  • contributo nel limite minimo di euro 9.000,00 per una spesa rendicontata ammissibile di euro 30.000,00
  • contributo nel limite massimo di euro 51.000,00 per una spesa rendicontata ammissibile pari o superiore a euro 170.000,00

Non sono ammesse domande per investimenti di importo inferiore a euro 30.000.

In fase di rendicontazione, la spesa rendicontata dovrà essere almeno pari al 70% dell’importo originariamente riconosciuto e in ogni caso, non inferiore ai 30.000 euro.

DURATA PROGETTI

Le spese devono essere sostenute e pagate interamente dalle PMI a partire dal 1 gennaio 2019.

Il progetto deve essere concluso ed operativo entro il termine perentorio del 09 dicembre 2019.

La rendicontazione finale deve essere presentata entro le ore 18.00 del 16 dicembre 2019.

VALUTAZIONE

Bando a sportello con valutazione da parte della Regione Veneto. La valutazione dei progetti è effettuata sulla base di criteri di selezione stabiliti e il cui punteggio minimo di ammissibilità è 8 punti su 18 totali.

La dotazione finanziaria iniziale pari a euro 1.500.000,00. E’ previsto un ulteriore stanziamento di euro 1.692.000,00 entro il 31 dicembre 2019.

PRESENTAZIONE DOMANDE

Invio della domanda e degli allegati firmati digitalmente tramite PEC dalle ore 10.00 del 10/04/2019 alle ore 18.00 del 18/04/2019

Documentazione da presentare:

  • progetto imprenditoriale
  • dichiarazione “De Minimis”
  • scheda dati anagrafici

Link al Bando

Per maggiori informazioni contattare:

Chiara Cozzi – tel: 041/5382367, email: chiara.cozzi@isfidprisma.it

Giovanna Favarato – tel: 041/5490258, email: giovanna.favarato@isfidprisma.it