Sicurezza

RIDUZIONE TASSO INAIL OT24

L’INAIL anche quest’anno ha pubblicato il modello OT24 che le organizzazioni devono utilizzare al fine di ottenere una riduzione del tasso medio di tariffa. qualora dimostrino di aver effettuato interventi per il miglioramento delle condizioni di sicurezza e di igiene nei luoghi di lavoro.

Il modello è reperibile sul sito ufficiale INAIL al seguente link.

Di seguito alcuni chiarimenti circa la procedura da seguire per presentare la modulistica in oggetto e, soprattutto, alcuni esempi di potenziali interventi migliorativi in materia di sicurezza sul lavoro.

Il modulo OT24 deve essere compilato dalle organizzazioni che svolgono la propria attività da oltre due anni e che dimostrino di aver effettuato nel corso dell’anno 2018 interventi di miglioramento in sicurezza sul lavoro tali da raggiungere il punteggio soglia di 100 punti necessario ad ottenere la riduzione del tasso medio di tariffa.

Il modulo OT24 deve essere presentato entro e non oltre il 28 febbraio 2019 esclusivamente in modalità telematica attraverso la sezione “Servizi Online” presente sul sito INAIL unitamente alla documentazione probante richiesta dall’Istituto.

Gli interventi di miglioramento delle condizioni di sicurezza e salute sui luoghi di lavoro che possono essere effettuati dalle aziende nell’anno 2018 al fine di raggiungere il punteggio soglia di 100 punti si distinguono in:

  • Interventi di carattere generale tra cui adozione o mantenimento di un sistema di gestione della salute e sicurezza sui luoghi di lavoro certificato BS OHSAS 18001:07 o UNI ISO 45001:18, adozione o mantenimento di un sistema di gestione della salute e sicurezza sui luoghi di lavoro che risponde ai criteri definiti dalla Linee Guida UNI INAIL ISPESL e Parti Sociali, adozione o mantenimento di un modello organizzativo e gestionale di cui all’art. 30 del D.lgs 81/2008, implementazione o mantenimento del Sistema di responsabilità sociale secondo la norma SA8000, etc;
  • Interventi di carattere generale ispirati alla responsabilità sociale tra cui realizzazione di modelli di rendicontazione di responsabilità sociale asseverati da ente terzo etc
  • Interventi trasversali tra cui effettuazione della riunione periodica annuale in aziende fino a 15 lavoratori, raccolta analisi dei quasi infortuni da parte dell’azienda richiedente con individuazione pianificazione ed attuazione delle relative misure di miglioramento, adozione o mantenimento di una procedura per la selezione dei fornitori di servizi secondo criteri che riguardano anche la salute e sicurezza sul lavoro, raccolta ed analisi di infortuni e quasi infortuni avvenuti in occasione di lavoro agli appaltatori e sub appaltatori, adozione o mantenimento di una procedura per la verifica dell’efficacia della formazione in aziende con meno di 50 dipendenti, effettuazione di specifica formazione per addetti all’ uso del defibrillatore in aziende per le quali non è obbligatoria l’adozione di un defibrillatore, etc;
  • Interventi settoriali generali tra cui adozione o mantenimento di un modello organizzativo e gestionale di cui all’art. 30 del D.lgs 81/2008 asseverato etc;
  • Interventi settoriale tra cui specifica formazione a lavoratori stranieri con l’organizzazione di corsi in lingua italiana o con adozione di modalità informative specifiche in tema di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro, adozione di un piano di monitoraggio dei livelli di esposizione dei lavoratori ad uno o più agenti chimici, fisici e biologici oltre a quanto previsto da normativa, presenza di piano di emergenza ed effettuazione di una prova di evacuazione in aziende con meno di 10 lavoratori, etc.

A ciascun intervento di miglioramento l’INAIL assegna un dato punteggio; l’azienda deve dimostrare, mediante presentazione di documentazione probante ben definita, di avere eseguito un numero sufficiente di interventi tale da raggiungere il punteggio soglia di 100 punti.

La riduzione del tasso medio di tariffa è determinata in relazione al numero dei lavoratori anno del periodo secondo tabella di seguito riportata:

Il provvedimento di accoglimento o meno della domanda viene comunicato al datore di lavoro con Posta Elettronica Certificata entro 120 gg dalla data di presentazione della domanda.

Isfid Prisma è in grado di dare supporto alle aziende nell’ individuare insieme i possibili interventi di miglioramento in materia di sicurezza sul lavoro che possano essere adeguati alla tipologia di attività svolta dall’ azienda richiedente nonché affiancarVi nella preparazione della documentazione probante da presentare

Per maggiori informazioni contattare:

Daniela Novelli: cell.345.3650378 info@isfidprisma.it;

Giovanna Favarato cell.329.5906007 giovanna.favarato@isfidprisma.it;