FinanziamentiIn evidenzaLavoro

PRENDE AVVIO IL NUOVO CENTRO SERVIZI PESCA LEGACOOP VENETO A CAVALLINO TREPORTI(Venezia)

È stato presentato ieri (15 marzo 2022) presso la Casa della Pesca, in via Lungomare San Felice 7 a Cavallino-Treporti (Venezia), il nuovo Centro Servizi per la Pesca promosso da Legacoop Veneto, realizzato in collaborazione del Consorzio Ittico Veneziano e Isfid Prisma, con l’obiettivo di continuare a supportare le imprese cooperative della pesca nella diversificazione delle proprie attività, alla luce delle positive esperienze degli anni scorsi con i Centri Servizi Pesca di Pellestrina, Cortellazzo e il primo realizzato a Cavallino-Treporti.
Il progetto “Centro Servizi Pesca” è finanziato nell’ambito dell’Azione 8 “Servizi alle imprese per accompagnarle nel processo di diversificazione” della Strategia di Sviluppo Locale di tipo partecipativo del piano di Azione promosso dal FLAG Veneziano: “Promuovere lo sviluppo dell’economia marittima e lagunare della costa veneziana” che si inserisce nel programma operativo Fondo Europeo per gli Affari Marittimi e la Pesca (FEAMP) 2014 – 2020 ai sensi del Reg. (UE) n. 508/2014 Sviluppo sostenibile delle zone di pesca e di acquacoltura, relativamente alla misura 4.63 – “Attuazione delle Strategie di Sviluppo Locale di tipo partecipativo”.
A presentare gli obiettivi e i servizi del Centro Antonio Gottardo, responsabile del Settore Agroalimentare-Pesca di Legacoop Veneto e presidente del Flag Veneziano: «Di fronte alla complessità e alle esigenze della pesca professionale – commenta – è necessario garantire un livello di servizi adeguati, di qualità, efficienti e innovativi, in grado di rispondere alle più recenti normative comunitarie e nazionali in materia di riorientamento e ristrutturazione del sistema produttivo. Il nuovo Centro Servizi lavorerà in continuità con quanto fatto negli anni scorsi per il compartimento marittimo veneziano, con la finalità di sostenere i pescatori, le cooperative, i consorzi, creando anche una sinergia con le organizzazioni di produttori, gli enti e i Comuni, in particolare di Cavallino e Caorle».
Sulla necessità di rafforzare il collegamento e la collaborazione tra Consorzio Ittico Veneziano, il FLAG e la produzione è intervenuto anche Luigi Vidalvicepresidente del Consorzio Ittico Veneziano: «Il nostro obiettivo è sviluppare un polo ittico che risponda a pieno alle sfide del mercato produttivo in un’ottica di sostenibilità sociale, economica e  ambientale, come dagli indirizzi di governo dati dall’Unione Europea.».
Pieno appoggio all’iniziativa da parte di Roberta Nesto, sindaca del Comune di Cavallino-Treporti: «La Casa della Pesca è stata pensata come una fucina di nuove opportunità per il settore. Con oggi si avvia una nuova fase che consentirà di ampliare le azioni a supporto delle imprese. Il comparto non deve essere lasciato solo, ha bisogno di ripartire anche in un momento difficile come quello che stiamo affrontando, non solo per Cavallino-Treporti ma per tutta la laguna e la costa veneta».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.