FinanziamentiFormazioneIn evidenza

AVVIATO IL PROGETTO “OFF LINE”

Nell’ambito della DGR 732/2021 “TEATRO ESTATE 2021”, è stato approvato e finanziato dalla Regione Veneto con DDR Direzione Istruzione e Formazione n. 691 del 01/07/2021, il progetto gratuito di “OFF LINE. Ritrovarsi a teatro” cod.: 1042-0001-732-2021.

Il progetto, avviato in data 15 Luglio 2021, vede Isfid Prisma società cooperativa come ente capofila, il partenariato operativo di Arteven – Circuito Teatrale Regionale, di altri partner territoriali accreditati quali Circolo Cultura e Stampa Bellunese società cooperativa sociale, Enaip Veneto impresa sociale, I.Ri.Gem. società cooperativa, Fondazione AIDA, Job Centre s.r.l., La Esse società cooperativa sociale, oltre al partenariato di rete di Legacoop Veneto.

Il progetto, finanziato da Regione del Veneto – Area Politiche Economiche, Capitale Umano e Programmazione Comunitaria – Direzione Formazione e Istruzione, prevede la realizzazione di 60 laboratori teatrali e multidisciplinari (12 della durata di 30 ore e 48 della durata di 20 ore) rivolti a giovani residenti in Veneto di età compresa tra i 14 ed i 18 anni frequentanti le classi del primo triennio delle scuole secondarie superiori.

L’obiettivo principale delle attività laboratoriali è prevenire la tendenza all’isolamento e alle forme di aggregazione non costruttive, carenti di buona condotta e sani principi sociali, che si stanno manifestando nei giovani a seguito dello stress derivante dalla lunga privazione alla socialità causata dall’emergenza pandemica. Le attività intendono sviluppare tra gli adolescenti una gestione delle relazioni di tipo inclusivo e comunitario, aumentarne le abilità sociali e di assunzione di responsabilità e stimolarne la capacità di introspezione e comprensione del pensiero altrui.

Durante i laboratori, tutti improntati alla maggiore consapevolezza di sé stessi e allo sviluppo della socialità anche attraverso strumenti fondamentali quali la scrittura, il corpo e la voce, i partecipanti potranno lavorare su diverse tematiche, portando in scena grandi classici o frammenti significativi della drammaturgia, confrontandoli con i loro pensieri, le loro emozioni e le loro storie durante il periodo del lockdown. I ragazzi avranno inoltre l’opportunità di approfondire l’importanza dell’ascolto e del dialogo con sé stessi e con il prossimo, approcciandosi anche alla scrittura per il teatro, alle arti circensi, alla danza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *